In acqua, per tenersi in forma

Troppo caldo per tenersi in forma? Per ritrova la forma o per mantenersi tonici la soluzione è il fitness in acqua, da praticare non solo in piscina ma anche al mare.

Muoversi in acqua, infatti, richiede più fatica e quindi, a parità di tempo e movimenti, i muscoli lavorano di più. Ecco due buone ragioni per scegliere di fare esercizio in piscina:

  • L’acqua rilassa e diminuisce la percezione della fatica, aiuta ad allontanare lo stress e a distendere i nervi dopo una giornata di lavoro. Pensa solo all’effetto che ha una semplice doccia sull’organismo!
  • L’acqua attutisce i movimenti bruschi e non affatica le ossa, ma fa lavorare di più la muscolatura.

Inoltre, serve a rassodare e tonificare i tessuti, a migliorare la respirazione e la circolazione sanguigna.

Tante varianti, tanti benefici

Con la stagione estiva se da un lato mantenere la forma fisica appare fondamentale per sentirsi più belle e a proprio agio con il proprio corpo, dall’altro le alte temperature e l’afa diminuiscono la voglia di allenarsi. Quali soluzioni adottare quindi? L’ultima tendenza è quella della ginnastica in acqua, che permette di bruciare calorie, tonificarci e divertirci a ritmo di musica. Tanti i benefici e tante le discipline possibili; ecco qui le principali.

I CORSI – Tra tutti i corsi di acqua fitness quello più diffuso che certamente non faticherete a trovare nei centri più attrezzati della vostra città è l’acquagym. Inizialmente utilizzata come terapia riabilitativa, è presto diffusa come attività ideale per rimanere in forma divertendosi. L’acquagym, oltre che un allenamento vero e proprio, può quindi essere praticato anche con fini ricreativi. Tra le altre discipline a lei correlate:

  • Acqua Spinning, la spin-bike acquatica, da praticare immersi fino al petto permette di bruciare tantissime calorie con una minor percezione di fatica grazie all’azione rinfrescate e ossigenante dell’acqua.
  • Acqua Dance: per ballare in acqua a tempo di musica con i ritmi latino-americano, ma anche country, hip hop e funky.
  • Woga: disciplina corporea e spirituale, particolarmente adatta a chi ha subito traumi o interventi chirurgici, ma anche a tutti quelli che vogliono scaricare le tensioni accumulate durante la giornata
  • Power Water  Tecnica di potenziamento muscolare intensa, che si pratica in acqua bassa e con speciali attrezzi
  • Water Combat: Calci, pugni, parate e combinazioni di movimenti delle arti marziali e degli sport da combattimento, tutti ad alta intensità, a ritmo di musica ed eseguiti immersi fino al petto.

Tutte queste attività offrono un’altissimo dispendio energetico, potenziano il sistema circolatorio e, grazie alla resistenza opposta dall’acqua, tonificano muscolarmente tutte le aree corporee, riducendo anche gli inestetismi della cellulite. Queste attività inoltre contribuisconono a potenziare il corpo in maniera selettiva: gambe, glutei e addominali quelle più allenate.

Al mare arriva la PlayaGym

Con l’aumento della domanda di fitness anche nella stagione estiva, molte strutture alberghiere e balneari si sono evolute e attrezzate moltissimo negli ultimi anni, tant’è che ad oggi esistono moltissime spiagge italiane sulle quali è possibile allenarsi a costo zero. Molti sono ad esempio gli stabilimenti sulla costa adriatica, che offrono fitness e giochi in acqua per accontentare sia i piccoli che i grandi.
Uno degli ultimi trend è senza dubbio la Playagym, ovvero un allenamento che mette insieme aerobica, stretching e acquagym, coinvolgente, efficace e mai noioso, che da i più esperti può essere svolto anche a circuito, ovvero ripetendo per 3 o più volte, la serie di esercizi. Si può iniziare con la corsa sulla spiaggia, facendo attenzione a scegliere un orario non troppo caldo, eseguire alcuni esercizi di acquagym sia in riva che dove l’acqua è più alta per completare poi con alcuni esercizi di stretching e di rilassamento.